Voice Over

980 652 Alfredo e Virgilio

Ammore e rendimento

Per anni, siamo stati impegnati nella comunicazione per il settore della distribuzione cinematografica.
Abbiamo esplorato un po’ tutte le possibilità che il digitale è andato via via proponendo, dalla metà del primo decennio del 2000 in avanti.
Sostenuti dalla voglia di osare di alcuni responsabili marketing, abbiamo avuto la fortuna di introdurre la pratica del film raccontato attraverso un blog, l’occasione di testare formati creativi fino ad allora inusuali, il piacere di realizzare interazioni tra street e online marketing.

Per un certo periodo, forse in via troppo sperimentale per il panorama italiano, importandolo dall’applicazione nel settore del digital banking, abbiamo spinto molto sul tema della reputation, attraverso attività di sentiment analysis legate al singolo titolo, in un’ottica sia di misurazione dei ritorni o dell’impatto del messaggio che, addirittura, di predizione dell’andamento al box office.

Oggi, che non abbiamo in portafoglio alcuna commessa legata al settore dell’entertainment ma che al cinema restiamo comunque legati, sia a livello personale che professionale, osserviamo con il giusto distacco e una costante attenzione il dibattito intorno alle evoluzioni di mercato.

Difronte a dati o andamenti, notiamo uno spirito critico legato a vecchie interpretazioni, che poco si addicono alle trasformazioni che il settore sta vivendo, in termini di offerta ma soprattutto di domanda.
Continuano a ripetersi schemi di proposizione e pianificazione sempre uguali, una predilezione per la quantità dell’audience superiore alla ricerca di una qualità della profilazione, un processo di assessment incentrato sulla leva del prezzo, senza però coglierne i valori e le ragioni dei singoli pesi che lo compongono o dell’elasticità che offre.

Commentare il lunedì mattina l’andamento del box office comparando sic et simpliciter il totale rispetto alla settimana o all’anno precedente, senza tenere conto dell’incidenza dei costi totali di gestione del lancio di un film (in cui, parte non secondaria è appannaggio della comunicazione), ha pochissimo senso economico/finanziario. Così come proporre al medesimo prezzo film che, a monte produttivamente o a valle commercialmente, risultano budgettizzati in maniera fortemente disomogenea, ha altrettanto pochissimo senso finanziario/culturale.

Tutte queste considerazioni, ci hanno condotto a stilare una piccola analisi comparativa e incrociata (base dati online e offline) tra due film che, in comune, hanno solo la data d’uscita (5 ottobre 2017).
Si tratta, infatti, di Blade Runner 2049 (Warner Bros Italia) e Ammore e Malavita (01 Distribution), classificatisi rispettivamente primo e quarto al box office stilato da Cinetel, tra il 5 e l’8 ottobre 2017.

La domanda che ci siamo posti è: se, nell’ambito del vasto campo del marketing, la comunicazione ha un senso, è possibile lavorare per ottimizzarla e valorizzarne i ritorni? È possibile incidere quindi in qualche misura sui costi di lancio di un film, rendendo così più sostenibile l’andamento al box office? La gestione, più o meno efficiente, degli strumenti di comunicazione, quale impatto ha o potrebbe avere sulla resa del film in sala?

CONTESTO ED EVIDENZE
Abbiamo analizzato le pagine ufficiali Facebook dei due film (per Blade Runner 2049, la directory italiana), a partire dall’11 settembre 2017.
Ciò che colpisce a prima vista (ma è puramente un dato quantitativo), è il numero di fan.
156.000 circa per Blade Runner 2049 e 20.577 per Ammore e Malavita.

Scendiamo di un primo livello e scopriamo che il numero di post pubblicati è di 71 per Blade Runner 2049 e 43 per Ammore e Malavita.
Siamo ancora nell’ambito del quantitativo, che dice poco ma lo dice bene.

Scendiamo di un secondo livello e raggiungiamo il confine del qualitativo. Diciamo quali/quantitativo. Parliamo, quindi, del totale delle reazioni (like, reaction, commenti, condivisioni). Esse sono 35.323 per Blade Runner 2049 e 51.902 per Ammore e Malavita (s’inizia a percepire un’inversione di tendenza e anche notevole, tra i due film, i due pubblici, i due toni di comunicazione).

Scendiamo di un terzo livello e andiamo nel campo dell’interazione dei post. Questo sì che è un valore interessante, sta a significare in termini percentuali quanto i fan trovano mediamente interessante la comunicazione della pagina. Ebbene, il primato va nettamente ad Ammore e Malavita, con il 6%, rispetto a Blade Runner 2049, che fa registrare lo 0.32%.

blade-runner-49-social-media-marketing-ammore-e-malavita

Figura 1 Dato percentuale trasformato in valore discreto. Confronto relativo all’interazione dei post (Fonte: Facebook Graph – elaborazione Estrogeni; periodo d’osservazione: 11 settembre – 8 ottobre 2017)

Scendiamo ancora di un quarto livello e approdiamo al dato forse più interessante, in una prospettiva di correlazione con l’andamento in sala. Parliamo dell’engagement. Non era così scontato prevederlo, se ci si fosse fermati a considerare target e serialità di uno dei due ma risulta ancora più performante Ammore e Malavita, con un bel 9,2%, rispetto allo 0,82% dei Blade Runner 2049.

 

grafico-a-bolle-fan-facebook-blade-runner-2049-al-cinema

Figura 2 Rappresentazione di un grafico a bolle per rendere possibile il confronto delle variabili Numero di post, Engagement, Numero di fan (Fonte: Facebook Graph – elaborazione Estrogeni; Periodo d’osservazione: 11 settembre – 8 ottobre 2017)

A memoria di chi ci legge, ricordiamo anche l’esito in sala: Blade Runner 2049 ha chiuso con 1.995.294 euro, pari a 269.993 spettatori, per una media sala di 2.561 euro; Ammore e Malavita ha chiuso con 590.913 euro, pari a 90.981 spettatori, per una media sala di 2.164 euro.

Figura 3 Comparazione quali/quantitativa. Scelto 100 come tetto il valore di Blade Runner 2049, su di esso è stata comparata la variazione percentuale di Ammore e Malavita su tutti i cluster (Fonte: Facebook Graph - elaborazione Estrogeni; Periodo d’osservazione: 11 settembre - 8 ottobre 2017)

Figura 3 Comparazione quali/quantitativa. Scelto 100 come tetto il valore di Blade Runner 2049, su di esso è stata comparata la variazione percentuale di Ammore e Malavita su tutti i cluster
(Fonte: Facebook Graph – elaborazione Estrogeni; periodo d’osservazione: 11 settembre – 8 ottobre 2017)

SCENARIO

Ogni tipo di analisi porta con sé riflessioni e proiezioni. Ogni tipo di evidenza serve a misurare il passato e immaginare il futuro. Predicendolo? Non necessariamente, meglio dire inquadrandolo. Ancora di più, interrogandolo.

In una visione quantitativa ideale, confrontando i dati del box office con il numero dei fan, il dato che emerge è che il 57,77% dei fan di Blade Runner 2049 ha convertito il like alla pagina in acquisto del biglietto, rispetto al 22,61% di Ammore e Malavita.

Invece, in una visione qualitativa ideale, confrontando i dati del box office con gli effetti delle azioni di social media marketing (leggi Engagement), possiamo affermare che 1.893 persone/fan di Ammore e Malavita (il 2% del totale di spettatori) hanno poi convertito una qualsiasi reazione ai singoli post in acquisto del biglietto, rispetto alle poco meno di 1.300 persone/fan di Blade Runner 2049 (lo 0,47% del totale di spettatori).

Non sta a noi dire se questi tassi di conversione siano sostenibili o meno, dovremmo conoscere le strategie iniziali e i ritorni attesi. Sta a noi (e a chiunque abbia a cuore il futuro del cinema italiano), costruire scenari competitivi.

Se la comunicazione della pagina Facebook di Blade Runner 2049 fosse stata più coinvolgente, avesse mostrato un tasso migliore, anche di un solo punto, di Engagement e Interazione con i post, il box office ne avrebbe guadagnato? Se sì, di quanto?
Se la comunicazione della pagina Facebook di Ammore e Malavita avesse intercettato più fan e, nel caso, fosse stata in grado di mantenere lo stesso livello di coinvolgimento, il box office ne avrebbe guadagnato? Se sì, di quanto?

E più in generale, ha ancora senso investire nella gestione di una pagina Facebook dedicata al singolo film? Non si rischia, ormai, di rendere omologante e superfluo uno strumento che, invece, nasce per creare relazioni strette e personalizzate?

Ognuno può divertirsi a offrire una risposta, i dati sono a disposizione, così come i parametri.

Quello che ci sentiamo di affermare è che la comunicazione è un valore e un’elevata qualità della comunicazione contribuisce a ridurre il gap di investimenti. Se sai coinvolgere gli utenti, se sai profilarli, se sai tenerli vivi, se sai selezionare argomenti e toni coinvolgenti, potrai sperare di avere maggiori ritorni qualificati al box office.

Chiudiamo con un esempio, non potevamo resistere al fascino dell’ipotesi.

Se l’engagement di Blade Runner 2049 fosse stato => di Ammore e Malavita, oggi conteggeremmo circa 14.352 persone/fan tra quelli che hanno convertito il like in acquisto del biglietto (un ipotetico 5,31% del totale di spettatori reali).

Di conseguenza, ciò implica che, a parità dell’engagement derivante dalle altre campagne non social, Blade Runner 2049 avrebbe riscontrato un numero di spettatori in più pari a circa 13.060, per un valore di 96.000€ (un +4,8% rispetto all’incasso reale).

Il dato diventa interessante considerando che, dal confronto dell’Ad Value delle due pagine (Ammore e Malavita = 31.000€; Blade Runner 2049 = 19.000€), risulta un gap di soli 12.000€.

 

Agostino

Voice Over – il digital banking visto da vicino – settembre 2015

Voice Over è un servizio di misurazione della visibilità sui social network per brand e servizi, che oggi applichiamo nuovamente al settore bancario, dopo la pubblicazione dell’indagine su agosto.


Partiamo sempre dall’analisi della visibilità complessiva su settembre, registrata sulle pagine Facebook di sette tra i principali operatori del settore, e dai tassi di interazione, calcolati in rapporto ai fan totali delle pagine.


Ai primi posti si confermano ING Direct e CheBanca!, mentre sale al terzo posto Fineco, e arretra Banca Mediolanum.


Digital Banking_Voice Over 1

Sempre Fineco fa registrare il miglior tasso di interazione, staccando nettamente gli altri, nonostante la crescita di CheBanca! e la buona performance di ING Direct e Webank.


Digital banking interazione

Il terzo e decisivo elemento di valutazione è naturalmente il sentiment, che analizziamo con analisti ancor prima che con software, con un’accuratezza quindi molto elevata. I valori rilevati sono espressi con un indice sintetico di sentiment da 0 (negativo) a 100 (positivo).


I brand leader come visibilità, lo sono anche nell’apprezzamento dei clienti? Sì e no.


Fineco è al primo posto: nonostante una leggera diminuzione dell’apprezzamento, approfitta del maggiore calo di Banca Mediolanum (che era prima ad agosto).


Widiba migliora il sentiment e sale al secondo posto (era terza). Lo stesso per CheBanca!, che si porta al quarto posto ed entra in area positiva (espressa dal verde chiaro).


È ING Direct invece ad essere un leader di visibilità con sentiment …dai piedi d’argilla! Commenti molto negativi per la banca che ha avuto difficoltà nell’accredito degli stipendi, puntualmente registrati nella nostra analisi, e che la fanno sprofondare su valori molto lontani da una sufficienza.


Digital banking sentiment

Per avere un quadro ancora più completo, l’analisi può essere estesa agli Store di app online. Si tratta di un asset che pesa sempre di più per la valutazione di una banca digitale. Per saperne di più, scriveteci a voiceover@estrogeni.net.


Agostino

Wide Experience Brand

La letteratura e la dialettica intorno al web si sono concentrate per anni, dapprima, sull’importanza del contenitore (piattaforma, struttura, design), quindi sulla centralità del contenuto, spesso trascurando quanto la relazione tra l’uno e altro incida sulla fruizione da parte degli utenti. Quella che, tecnicamente, siamo soliti definire user experience.

C’è un terzo pilastro che, secondo noi, assume centralità nelle strategie di marketing, intese in senso lato (prodotto, vendita, customer service, studio dei competitor, innovazione) ed è il feedback naturale, non indotto, che l’utente/cliente rilascia sotto forma di post, commento, interazione espressa in qualsiasi forma scritta e in qualsiasi luogo della rete.

Da questo assunto, sperimentato attraverso una piattaforma proprietaria in anni di consulenza per aziende di settori di largo consumo quali banche o cinema o tv o alimentari, Estrogeni ha creato un ciclo integrato di raccolta, lettura, interpretazione, classificazione di dati e rilascio di output tesi a fornire linee guida strategiche e indirizzi tattici nel campo dell’investimento media, denominato Atomi (Analytics Tools Of Marketing Intelligence). La scelta del naming non è dunque casuale, in quanto il tipo di approccio e modelli usati sono già in voga nel campo delle nanotecnologie per la manipolazione della materia a livello atomico e molecolare.
Tali modelli, top-down e bottom-up, sono strategie sinergiche e complementari di elaborazione dell’informazione e gestione delle conoscenze, a cui si fa ricorso per analizzare situazioni problematiche e strutture complesse e costruire ipotesi adeguate alla loro soluzione.

Atomi si basa sullo sviluppo di una matrice composta da tre direttrici superiori e orizzontali, a loro volta verticalizzate su attività specifiche.

I macrosettori presi in considerazione sono:

  • SEO
  • Analytics
  • Sentiment Analysis.

Nel primo e terzo caso (SEO e Sentiment Analysis), ci serviamo di software dialoganti fra loro attraverso un bridge proprietario, già ampiamente testato per affidabilità del processo e qualità del contenuto, per ogni tipo di mercato, nazionale e internazionale.
In questa fase, la tipologia di approccio è espressa da un modello top-down, dove si formula inizialmente una visione generale del sistema ovvero se ne descrive la finalità principale senza scendere nel dettaglio delle sue parti, in prima istanza. Successivamente, ogni parte del sistema è rifinita tramite decomposizione, specializzazione e specificazione o identificazione, garantendo maggiori dettagli della progettazione per il modello finale. La nuova parte così ottenuta può quindi essere di nuovo rifinita, specificando ulteriori dati, finché la specifica completa è sufficientemente dettagliata da validare il modello.
Nel caso di Analytics, facciamo affidamento principalmente sulle risultanze espresse da Google, non tralasciando alternative più di nicchia ma altamente personalizzabili nella gestione dell’output analizzabile o qualsiasi altra fonte utile di cui il cliente disponesse.
In contrasto con il modello top-down caratterizzante le prime due aree di osservazione, c’è la progettazione bottom-up usata per la Sentiment Analisys. Esso induce a costruire un percorso sequenziale organizzato in passaggi successivi, in cui l’ancoraggio tra traguardi intermedi e obiettivo finale è ricercato in modo euristico: parti individuali del sistema sono specificate in dettaglio e poi connesse tra loro in modo da formare componenti più grandi, a loro volta interconnesse fino a realizzare un sistema completo. Le strategie elaborate sul flusso informativo bottom-up appaiono potenzialmente necessarie e sufficienti, poiché basate sulla conoscenza di tutte le variabili in grado di condizionare gli elementi del sistema.
Essendo pertanto le tre aree interconnesse attraverso una relazione fondata sull’oggetto e sul tema dell’osservazione, è possibile costituire dei coefficienti che pesano l’influenza che ognuna delle tre aree ha sui fenomeni e temi registrati.
In questo modo, offriamo al cliente la possibilità, per la prima volta, di settare, integrare, calibrare la propria strategia di indirizzo verso gli obiettivi aziendali.
Ecco perché consideriamo Atomi l’evoluzione del marketing intelligence. Una nuova idea di web, wide experience brand.

 

 

400 400 Agostino

Voice Over – il digital banking visto da vicino – agosto 2015

Voice Over è un servizio di misurazione della visibilità social di fenomeni e tendenze rilevanti. Applicato al settore del digital banking, mostra risultati dapprima probabilmente prevedibili, poi via via sempre più sorprendenti.

Partiamo dalla visibilità complessiva rilevata su agosto, registrata sulle pagine Facebook di sette tra i principali operatori del settore, attraverso il conteggio dei commenti dei fan in risposta ai post della pagina. In un mese caratterizzato da un rallentamento generale delle attività sui Social Network, ING Direct e CheBanca! conquistano i primi due posti.

Il totale dei commenti può essere rapportato al numero dei fan della pagina, per ricavarne un tasso di interazione. Da notare che questo valore potrebbe anche essere influenzato da sponsorizzazioni dei post, che consentono di far vedere i post ad un numero maggiore di utenti Facebook; tuttavia i soggetti esaminati dispongono probabilmente di budget di investimento digitale simili come ordine di grandezza.

I primi quattro brand si confermano, con Fineco che guadagna la prima posizione.

Un ultimo ma fondamentale passo logico è il vedere COME se ne parla. Attraverso un’analisi del sentiment a base prevalentemente umana, quindi con accuratezza superiore ai software, abbiamo assegnato ad ogni commento un sentiment positivo, neutro, o negativo, ricavando poi un indice sintetico di sentiment da 0 (negativo) a 100 (positivo).

Qui arrivano le sorprese: ING Direct ha un sentiment appena sufficiente, mentre CheBanca! è addirittura tra i peggiori, forse penalizzata da sponsorizzazioni troppo ampie, che le valgono attacchi generici alle banche da utenti non fan della sua pagina.

Si confermano invece leader Banca Mediolanum e Fineco. Buono anche il valore di Widiba, di cui però sappiamo che i volumi di discussione erano molto più bassi.

Se siete interessati a saperne di più, scriveteci a voiceover@estrogeni.net. La nostra analisi di visibilità e sentiment si estende anche a Twitter e agli Store delle app. Il sentiment è inoltre riferito a specifici temi di discussione: conto, carte, customer care, app, attività promozionali, e molto altro.

Ci aggiorniamo tra un mese con i nuovi dati, per continuare a guardare da vicino le evoluzioni del digital banking.

200 200 Agostino

Voice Over 30 luglio 2015 – la classifica social dei film

Voice Over 30 luglio 2015Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i principali film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vedremo i risultati per tutti i film già in sala e in uscita nel weekend in arrivo  e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Periodo di analisi 20-26 luglio 2015

Film già in sala e in uscita dal 30 luglio 2015

Tutti i film, una volta usciti nelle sale cinematografiche, vengono monitorati per le successive 4 settimane e, nel caso in cui il successo e la permanenza in sala continuino a dare loro visibilità, anche per alcune settimane a seguire.

I film in uscita questa settimana sono:

  • Left Behind: la profezia – Notorious Pictures
  • Pixels – Warner Bros
  • Ex Machina – Universal Pictures
  • Kristy – The Spaces Movies

Babadook rimane ancora in testa alla nostra classifica: l’horror che ha fatto impazzire pubblico e critica sta tenendo molto bene in questa estate di incassi decisamente sottotono.

Film in sala al 30 luglio 2015

Film in sala al 30 luglio 2015

Jurassic World è ancora ben piazzato nella nostra classifica, ma vedremo nel prossimo grafico il perché. Il film con Jennifer Lopez, Il ragazzo della Porta Accanto, ha una buona media giornaliera, soprattutto su Facebook, canale su cui primeggia anche Babadook. Ottima anche la tenuta di Terminator Genisys e buona performance di Pixels, in anteprima nella sola giornata del 25 luglio in 300 sale e in programmazione dal 29 luglio.

Vediamo però qual è il trend giornaliero della share of voice dei nostri primi 5 classificati.

Trend giornaliero film in sala al 30 luglio 2015

Trend giornaliero film in sala al 30 luglio 2015

Come possiamo vedere, nel corso della settimana Babadook mostra una diminuzione continua delle conversazioni social, quindi un’evidente perdita di entusiasmo del pubblico dopo l’ultimo weekend in sala. Buona crescita di Pixels, con alcuni alti e bassi, soprattutto all’inizio della scorsa settimana. Notiamo come Il Ragazzo della Porta Accanto abbia visto quasi un crollo delle conversazioni dopo il primo giorno di programmazione… che non sia stato troppo gradito dal pubblico?

In ogni caso, il fenomeno più interessante che riscontriamo nel nostro grafico giornaliero è il grande picco di conversazioni che vede protagonsita Jurassic World il 24 luglio. Indagando sulla causa di questa crescita repentina, abbiamo scoperto che è dovuta all’annuncio del sequel del film, che avrà come protagonisti gli stessi attori (cosa particolare per il franchise, visto che nei precedenti capitoli il cast è sempre stato diverso).

Come cambia la nostra classifica escludendo dall’analisi Jurassic World?

Film in sala al 30 luglio 2015 senza Jurassic World

Film in sala al 30 luglio 2015 senza Jurassic World

Vediamo che entra in quinta posizione Spy, film che al box office dell’ultimo week end si è posizionato primo e che su Facebook ha un volume medio di commenti secondo solo a Il Ragazzo della Porta Accanto. Il canale che lo penalizza molto è Twitter, in cui si vedono ben pochi feed giornalieri.

Per avere maggiori informazioni sul servizio Voice Over o per avere i report completi, che comprendono informazioni molto più approfondite e personalizzabili rispetto ai post settimanali, potete scrivere all’indirizzo voiceover@estrogeni.net

Noi ci fermeremo per qualche settimana e ci ritroveremo con i nostri appuntamenti settimanali a settembre.

Buone vacanze!

Agostino

Voice Over 23 luglio – la classifica social dei film

Film in sala il 23 luglio 2015Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i principali film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vederemo i risultati per tutti i film già in sala e in uscita nel weekend in arrivo  e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Periodo di analisi 13-19 luglio 2015

Film già in sala e in uscita dal 23 luglio 2015

Tutti i film, una volta usciti nelle sale cinematografiche vengono monitorati per le successive 4 settimane e, nel caso in cui il successo e la permanenza in sala continuino a dare loro visibilità, anche per alcune settimane a seguire.

  • Il fidanzato di mia sorella – Adler Entertainment
  • Il ragazzo della porta accanto – Universal Pictures
  • Il luogo delle ombre – Eagle Pictures
  • Fuochi d’artificio in pieno giorno – Movie Inspired

I film che sono in uscita questo weekend dovranno vedersela con campioni di incassi come Terminator Genisys o Jurassic World, che nonostante sia da oltre un mese in sala ancora tiene bene al box office.

Film in sala nel week end del 23 luglio 2015

Film in sala nel week end del 23 luglio 2015

Vediamo che Babadook ha una media giornaliera di share of voice superiore, e non di poco, rispetto ai suoi competitor. Lo seguono Terminator, ancora ben saldo anche al box office, e Spy, la commedia con Jude Law, Jason Statham e Melissa Mccarthy. Perde terreno (e forse era anche arrivato il momento) Jurassic World. Quinta posizione per Ted 2 che, almeno al box office, non riesce proprio a stare al passo con il primo capitolo del franchise. Da dire però che il periodo di uscita lo sta penalizzando molto, infatti la stagionalità, tipica del nostro paese, del cinema, ha portato gli incassi delle ultime settimane a colare a picco.

Il report completo di Voice Over va ad esplorare le dinamiche della share of voice dei singoli film da diversi punti di vista. Quello che vediamo abitualmente è la media giornaliera dei primi classificati, sotto invece, possiamo vedere l’andamento dei singoli giorni, sempre per i primi 5 classificati:

Trend giornaliero share of voice-film in sala il 23 luglio 2015

Trend giornaliero share of voice-film in sala il 23 luglio 2015

Possiamo notare che nei giorni di rilascio in sala dei film la share of voice tende ad avere un picco di conversazioni. Babadook ne è un esempio lampante. Terminator ha invece visto un picco il 17 luglio per via di un particolare post su Facebook (con focus su Emilia Clarke) che ha ricevuto molti commenti. Gli altri film hanno mantenuto una media di conversazioni costante nei diversi giorni della settimana, mentre Spy ha visto aumentare molto le conversazioni subito dopo l’uscita in sala. Da notare come nessuna delle nuove uscite sia riuscita a guadagnare un posto nella top 5 di questa settimana.

Film in uscita dal 30 luglio 2015

Dalla prossima settimana vedremo in sala:

  • Ex Machina – Universal Pictures
  • Pixels – Warner Bros
  • Left Behind: la Profezia – Notorious
  • Kristy – The Spaces Movies

Anche l’ultima settimana di luglio vede poche novità. Dopo Emilia Clarke con Terminator scende in campo un altro attore protagonista di Game of Thrones, Petere Dinklage, con Pixels della Warner Bros.

Film in uscita dal 30 luglio 2015

Film in uscita dal 30 luglio 2015

Ex Machina della Universal Pictures si sta guadagnando una buona visibilità e molto probabilmente la prossima settimana, a ridosso dell’uscita in sala, l’attenzione per questo film salirà ulteriormente. Segue, non molto distante, Pixels mentre l’ultima posizione del podio è di Left Behind della Notorious, che ancora non si sta facendo notare molto dal pubblico social. Anche se ancora troppo presto per dirlo con sicurezza, si potrebbe ipotizzare una classifica molto simile anche al box office. La stagionalità, però, come abbiamo visto in queste ultime settimane, non sta giocando a favore di nessuna distribuzione cinematografica.

Per maggiori info e per avere il report completo:  voiceover@estrogeni.net

Agostino

Voice Over 16 luglio – la classifica social dei film

Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i principali film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vederemo i risultati per tutti i film già in sala e in uscita nel week end in arrivo  e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Periodo di analisi 6-12 luglio 2015

Film già in sala e in uscita dal 15 luglio 2015

Tutti i film, una volta usciti nelle sale cinematografiche vengono monitorati per le successive 4 settimane e, nel caso in cui il successo e la permanenza in sala continuino a dare loro visibilità, anche per alcune settimane a seguire.

I film in uscita questa settimana sono:

  • Babadook – Koch Media
  • Spy – 20th Century Fox
  • The Reach – Notorious
  • Entourage – Warner Bros

Babadook ha avuto un’uscita anticipata di mercoledì e la sua performance al box office è stata seconda solo a Teminator. Ottimo esordio quindi.

Film in sala nel week end 16-19 luglio 2015

Terminator Genisys continua a rimanere in testa e Jurassic World non molla neanche dopo più di un mese in sala. La lunga coda del grande ritorno dei dinosauri si sta palesando sulle conversazioni social ancora oggi. Beh considerando che nell’ultimo periodo gli avvenimenti cinematografici non sono stati numerosi è comprensibile.

Vediamo però il dettaglio giornaliero dei primi 5 di questa classifica:

Trend giornaliero share of voice

Babadook ha un picco nel giorno del 7 luglio, esaminadno i dati abbiamo visto che tale picco di commenti proveniva da Facebook e in particolare da un post che lanciava un nuovo spot del film. Ancora una volta i contenuti video la fanno da padroni. Altro picco importante riguarda Terminator il 9 luglio, giorno di uscita del film e ovviamente giorno in cui l’attenzione era tutta rivolta al ritorno di Arnold Schwarzenegger nei panni del famoso cyborg.

Film in uscita dal 23 luglio 2015

Tre uscite nel prossimo week end:

  • Il fidanzato di mia sorella – Adler Entertainment
  • Il ragazzo della porta accanto – Universal Pictures
  • Il luogo delle ombre – Eagle Pictures

La classifica vede ancora una volta un film horror, ovviamente il podio i questo caso esaurisce le uscite in sala. In casi come questi è facile comprendere perché il pubblico non sia molto stimolato ad andare al cinema.

Film in uscita dal 23 luglio 2015

Il nuovo film con Jennifer Lopez, Il ragazzo della porta accanto, sbaraglia la concorrenza e si piazza al primo posto con un netto distacco dagli alti film in uscita. I volumi sono ancora troppo bassi per capire veramente come si comporteranno questi film al box office, ma la cosa certa è che, escludendo il primo in classifica, i film in uscita la prossima settimana stanno passando abbastanza inosservati sui social, nessuno ne parla (o pochi) e l’attività promozionale a supporto o non c’è o non sta dando i frutti sperati.

Per maggiori info e per avere il report completo:  voiceover@estrogeni.net

Agostino

Voice Over 9 luglio 2015

Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i principali film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vederemo i risultati per tutti i film già in sala e in uscita nel week end in arrivo  e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Periodo di analisi 29 giugno-5 luglio

Film già in sala e in uscita dal 9 luglio 2015

Tutti i film, una volta usciti nelle sale cinematografiche vengono monitorati per le successive 4 settimane e, nel caso in cui il successo e la permanenza in sala continuino a dare loro visibilità, anche per alcune settimane a seguire.

I film in uscita questa settimana sono:

  • Terminator Genisys – Universal
  • Giovani si Diventa – Eagle Pictures
  • Il nemico Invisibile – Barter Multimedia

Ovviamente l’uscita più attesa della settimana è Terminator Genisys della Universal, ma riuscirà a tenere testa alle pellicole già in sala?

Film in sala nel week end del 9 luglio 2015

Grande balzo in avanti per Poltergeist che si posiziona addirittura davanti al gigante Jurrasic World. Effettivamente è andato molto bene in sala nello scorso week end, chissà se riuscirà veramente a superare il mitico parco giurassico anche al box office nel prossimo week end. Terza posizione per Ted 2 che sembra piacere quasi più del primo capitolo. Si posiziona solo quarto Terminator, che comunque sta ottenendo una buonissima visibilità soprattutto su Facebook. Attendiamo i dati di incasso di questo week end per capire se Schwarznegger sia veramente mancato così tanto nei panni di Terminator.

Film in uscita dal 9 luglio 2015

Quattro uscite nel prossimo week end:

  • Babadook – Koch Media
  • Spy – 20th Century Fox
  • The Reach – Notorious
  • Entourage – Warner Bros

La classifica vede ancora una volta un film horror in testa.

Film in uscita il 16 luglio 2015

La commedia Spy con Melissa McCarthy e Jude Law si è piazzata seconda. Il calo di attenzione sul cinema, tipico del periodo estivo, si sta palesando in maniera sempre maggiore man mano che andiamo avanti con le settimane. Con così pochi dati a disposizione è difficile capire quali saranno le performance al box office. La prossima settimana aumenterà sicuramente la share of voice e potremo far qualche valutazione in più.

Per maggiori info e per avere il report completo:  voiceover@estrogeni.net

Agostino

Voice Over – week 22-28 giugno 2015

Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i principali film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vederemo i risultati per tutti i film già in sala e in uscita nel week end in arrivo  e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Periodo di analisi 22-28 giugno 2015

Film già in sala e in uscita dal 2 luglio 2015

Tutti i film, una volta usciti nelle sale cinematografiche vengono monitorati per le successive 4 settimane e, nel caso in cui il successo e la permanenza in sala continuino a dargli visibilità, anche per alcune settimane a seguire.

I film in uscita questa settimana sono:

  • Predestination – Notorious
  • Duri si diventa – Warner Bros
  • Poltergeist – 20th Century Fox
  • Annie la felicità è contagiosa – Warner Bros

Ben due uscite per Warner, di cui una, Annie la felicità è contagiosa, con un’uscita anticipata di mercoledì (1° luglio).

Film in sala nel week end 2-5 luglio 2015

Come possiamo vedere dal grafico, Jurrassic World non molla la presa e rimane al primo posto, anche se Ted 2 al box office, nel suo primo week end di uscita, è riuscito a superarlo. Consideriamo però che il film con Chris Pratt era già alla sua terza settimana in sala e quindi sta dimostrando di tenere molto bene. L’eccezione però la fa Unfriended che, nonostante al box office non stia avendo dei risultati al pari dei suoi competitor, in termini di visibilità è in seconda posizione. Siamo andati ad indagare il fenomeno e ci siamo accorti che la maggior parte dei commenti al film hanno un sentiment negativo. A quanto pare c’era molta attesa prima della sua uscita e c’è stata una forte delusione dopo la visione del film. Molto bene anche Poltergeist che, tra le nuove uscite, è l’unico che si è posizionato tra i primi 5 in classifica.

Film in uscita dal 9 luglio 2015

Solo tre uscite nel prossimo week end:

  • Terminator Genisys – Universal
  • Giovani si diventa – Eagle Pictures
  • Il nemico invisibile – Barter Multimedia

In questo caso il podio esaurisce le uscite in sala, ma vediamo quale sta avendo una visibilità sul web maggiore.

Film in uscita dal 9 luglio 2015

Senza nessuna sorpresa Terminator Genisys si piazza in prima posizione con un distacco notevole dagli altri due film in uscita. Il ritorno di Schwarzenegger, nel suo ruolo più famoso, sta sicuramente creando molte attese e, la partecipazione di Emilia Clarke ha portato il film all’attenzione dei molti fan di Game of Thrones.

La scommessa più grande sarà riuscire a battere al box office sia il secondo capitolo dell’orsacchiotto Ted, sia un franchise altrettanto potente come Jurassic Park.

Alla prossima settimana!

Per maggiori info e per avere il report completo: voiceover@estrogeni.net

Agostino

Voice Over – week 15-21 giugno 2015

Anche questa settimana puntuali come sempre con la nostra classifica Voice Over.

Cos’è Voice Over?

È un servizio che misura la visibilità social (Facebook e Twitter) dei film protagonisti delle sale cinematografiche. Ogni settimana vedremo quali sono i tre film che hanno ottenuto un volume maggiore di share of voice sui canali social.

In particolare vederemo i risultati per i film in sala dallo scorso weekend, per quelli in uscita nel weekend in arrivo e per quelli in uscita nel weekend che seguirà.

Perché Voice Over?

Beh, facile! Possiamo vedere quale film ha più visibilità sui social network rispetto ai competitor, possiamo capire se gli investimenti nelle diverse strategie di comunicazione stanno dando i loro frutti, o se è necessario correggere il tiro. Con il report completo è possibile andare a indagare se in particolari giorni c’è stato un picco di partecipazione da parte degli utenti e a cosa è dovuto e, quindi, provare a replicarlo per aumentare la visibilità del film.

Con la nostra piattaforma Thread Off abbiamo raccolto tutte le conversazioni sulle fanpage ufficiali Facebook dei singoli film – o, laddove non disponibili, della casa di distribuzione – e su Twitter tutti i tweet contenenti l’hashtag ufficiale del film e/o il titolo dello stesso.

Oggi vediamo la share of voice relativa al periodo 15-21 giugno 2015

Film in sala dal 18 giugno 2015

  • Unfriended – Universal
  • Nessuno Siamo Perfetti – Bizef e Lo Scrittoio
  • Diamante Nero – Teodora
  • La Regola del Gioco – BIM
  • Fuga in Tacchi a Spillo – Warner Bros
  • Teneramente Folle – Good Films
  • Torno indietro e cambio vita – 01 Distribution
  • Albert e il diamante magico – Notorious

La scorsa settimana la prima posizione è stata occupata da Unfriended che non ha deluso le aspettative al box office. Rimane in cima alla classifica anche questa settimana, ma cambia qualcosa nelle altre posizioni.

Podio dei film in sala dal 18 giugno 2015

Recupera terreno, infatti, la commedia al femminile Fuga in tacchi a Spillo che, da assente sul podio, arriva in seconda posizione.  Tale risultato però non sembra rispecchiare l’andamento al box office dello scorso week end, che è stato abbastanza deludente (anche se poi bisognerebbe capire quali erano le aspettative da parte della Warner). Il cambiamento in classifica potrebbe però essere un’indicazione del box office del week end in arrivo, dato che la visibilità social è spesso predittiva delle scelte cinematografiche degli utenti.

 

Film in uscita il 25 giugno 2015

  • Big Game – Eagle Pictures
  • Contagious: Epidemia mortale – M2 Pictures
  • Noi siamo Francesco – Microcinema
  • Love is in the Air – Nomad Film
  • Going Clear: Scientology e la prigione della fede – Lucky Red
  • Crushed Lives: Il sesso dopo i figli – Film Daedalus
  • Napolislam – I Wonder
  • Ruth & Alex: L’amore cerca casa – Videa
  • Ted 2 – Universal
  • Violette – Movies Inspired
  • Bota Cafè – Cinecittà Luce

Questa settimana, a discapito dell’estate, numerose uscite al cinema. La maggior parte di queste però provengono da distribuzioni indipendenti che, probabilmente, hanno scelto il periodo proprio per evitare la concorrenza delle major. Spicca tra tutti i titoli Ted 2, sia per la tipologia di film che, come il grafico sotto ci mostra, per il volume medio giornaliero di share of voice.

Podio dei film in uscita il 25 giugno 2015

Probabilmente Ted 2 sarà l’unica uscita del periodo capace di tenere testa a Jurrassic World che detiene ancora lo scettro del vincitore del box office nonostante sia quasi alla sua terza settimana.

Film in uscita il 2 luglio 2015

  • Predestination – Notorious
  • Duri si diventa – Warner Bros
  • Annie, la felicità è contagiosa – Warner Bros
  • Poltergeist – 20th Century Fox

Veramente poche uscita previste per la prima settimana di luglio, due delle quali sono di Warner che sfida la stagione estiva. La prima posizione però la guadagna Poltergeist, il nuovo horror targato 20th Century Fox.

Podio dei film in uscita il 2 luglio 2015

Secondo in classifica la commedia Duri si diventa e terzo Predestination, titolo di fantascienza di Notorious. Difficile capire se la classifica cambierà o meno: i volumi per il momento non sono alti per nessuno dei tre film e la prossima settimana potremmo facilmente trovare la classifica totalmente modificata.

Una cosa su cui ci sono pochi dubbi è che nessuna delle uscite del 2 luglio riuscirà a tenere testa ai film delle settimane precedenti.

Come al solito però lasciamo al box office l’ardua sentenza.

Per maggiori info e per avere il report completo: voiceover@estrogeni.net