Punto di svolta

Punto di svolta

150 150 Agostino

Come spesso accade quando mi trattengo un po’ in ufficio da Estrogeni, anche mercoledì scorso ho condiviso con tutti l’atmosfera vivace e frizzante di una vera web advertising agency (ero in stanza di Chiara).
Grazie ad Alfredo, ho sempre avuto aggiornamenti quotidiani su attività, idee e nuove ipotesi strategiche ed ho ricambiato impressioni, opinioni idee, giudizi e consigli.
Quando nel corso del pomeriggio ho avuto poi occasione di sedermi con Lorenzo e Alfredo, abbiamo condiviso alcune idee sul futuro dell’agenzia.
Su quanto fosse importante la considerazione del punto di svolta. Quel punto che significa cambiamento, opportunità, minaccia, sfida tutto insieme e nello stesso momento. Nelle imprese e anche nella vita delle persone, spesso non si percepisce quando arriva questo momento salvo poi pensarci in seguito; e allora il momento è passato e opportunità, sfida, minaccia e cambiamento hanno salutato e non torneranno tanto presto.
Ebbene, per me l’agenzia sta vivendo questa fase ed è importante capirlo, sentirlo e viverlo fino in fondo. E vale per tutti, anche per me che vivo e respiro la vita di Estrogeni solo di riflesso e solo leggendo il blog, ma pure io (con il mio piccolo contributo) posso favorire e supportare il cambiamento.
Molti potrebbero dire che la vita delle aziende è costellata di continui cambiamenti e che sono stati scritti fiumi di inchiostro nella dottrina del management sul manager del cambiamento e sul “change management” che – tra l’altro – è uno dei servizi di punta che offre Iniziativa.
Ma esistono dei momenti in cui il cambiamento deve essere particolarmente percepito e vissuto.
Quali sono i sintomi? Il successo delle campagne cinematografiche, il contratto Wind, la commessa per Soratte, Unicef ma soprattutto il mercato, punto focale di ogni ragionamento di business e di strategia.
Buon cambiamento a tutti.

Lascia una risposta